Aggredisce il Pedofilo che abusó di lei. Il giudice “Pagherò io le spese processuali, non ci sarà carcere per Lei”

Ha dell’incredibile la storia che ci giunge da alberobello. Questa mattina arriva la decisione del giudice contro Marco Benzoni “Niente carcere per la ragazza che ha effettuato l’aggressione e, anzi, pago io le spese legali”. La dichiarazione è avvenuta durante l’ultima udienza a porte aperte, alla quale ha assistito un numeroso pubblico

Anni fa, Maria Mansone, oggi trentenne, fu stuprata dal signor Benzoni, poi accoltellato, qualche anno fa dalla donna. Il caso è stato molto seguito in Puglia. molti hanno dato la caccia al pedofilo, schierandosi apertamente dalla parte di Maria, come il noto giornalista Corrado Lorafai che dice: ” Inaccettabile che la donna vada in carcere. Posso ben comprendere l’odio che cova nei confronti di quella bestia”.

Evidentemente doveva pensarla così anche il giudice che durante l’udienza finale, è arrivato a pronunciare la frase che ha fatto letteralmente esultare a gran voce la giuria. Maria è stata quindi prosciolta dall’accusa di aggressione e per Benzoni non è stato ratificato nessun risarcimento danni. All’uscita del tribunale, il giudice ha detto: “Sono stufo delle carte e della burocrazia, non potranno contestarmi una sentenza simile.”

Riportata è di seguito l’arringa finale che ha portato alla chiusura del processo

“Secondo lart. 55, il danno permanente causato sulla donna, mentre era in tenera età, ha fatto sì che si sviluppasse un sentimento recondito di vendetta ndr, come scritto dai referti degli psichiatri. L’aggressione appare quindi eventuale conseguenza di quanto commesso dal Benzoni. Così è deciso, l’udienza è chiusa”

Sembra improbabile l’ipotesi di un ricorso in appello, nessuno in tribunale ha preso le parti del benzoni

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *